Le Bobine XAU a Maggio, Gli Acquirenti GLD Faranno Un’Offerta?

Le Bobine XAU a Maggio, Gli Acquirenti GLD Faranno Un’Offerta?

Le bobine XAU a maggio, gli acquirenti GLD faranno un'offerta? è un nuovo prodotto di Gold and Silver International (GSI), un "istituto" che afferma di essere un mediatore d'oro e un "gestore degli investimenti" pur essendo in realtà solo un fronte per le loro attività effettive.

In realtà, la GSI è una società "anteriore" che opera come società "anteriore" che funge da intermediario tra l'acquirente e il venditore di oro e argento. Pertanto, questo rapporto sarà particolarmente importante per acquirenti e venditori, nonché per i potenziali investitori che sono coinvolti in transazioni reali tra acquirenti e venditori.

Gli investitori in oro devono esaminare attentamente i fatti e non farsi coinvolgere dall'hype di marketing. Dopotutto, gli "affari" hanno poco valore se non sono supportati da solidi fondamentali. E questi fondamenti possono essere facilmente trovati esaminando attentamente cosa sta facendo il GSI.

La risposta è, in sostanza, che GSI promette di offrire un prodotto migliore, che ti aiuterà a proteggere i tuoi beni di fronte all '"inflazione", ovvero investimenti in oro e argento. GSI afferma inoltre che il loro prodotto ti aiuterà a ridurre al minimo il rischio di inflazione e deflazione, che insistono per danneggiare i portafogli degli investitori.

È facile capire perché gli acquirenti sarebbero interessati a saperne di più su come proteggersi da questi eventi "inevitabili", poiché sono sempre considerati un "rischio" per il mercato. Il mercato potrebbe non essere così liquido come quando fu fondata la GSI, ma ci sono ancora molti modi per proteggersi da questi eventi "inevitabili". GSI dovrebbe darti una migliore comprensione di come questa protezione può essere fatta senza introdurre una terza parte nel quadro.

Se vuoi scoprire che cosa è veramente una grande menzogna grassa, allora dai un'occhiata alla ricerca, allo studio e ai dati reali che questa azienda fornirà. La verità è che l'oro e l'argento non sono inflazionistici o deflazionistici come le loro affermazioni vorrebbero farvi credere. Inoltre, il GSI ha cercato di riconfezionare inflazione e deflazione a causa della mancanza di capacità produttiva e di un aumento della domanda.

Inoltre, il GSI sta anche cercando di riconfezionare un calo dell'offerta a seguito di una diminuzione della domanda a seguito di un aumento dell'offerta. Potresti chiederti quale sia la differenza qui e perché un calo dell'offerta dovrebbe essere considerato deflazione e perché la domanda dovrebbe essere considerata inflazione. Se pensi di avere il compito di indagare su ciò che sta succedendo, continua a leggere.

La "guerra fredda" tra domanda e offerta non è realmente una cosa reale, né esiste in alcun senso economico reale. Naturalmente, sia l'offerta che la domanda sono guidate da diversi fattori tra cui fluttuazioni della domanda e dell'offerta, fattori politici, ecc. Tuttavia, né il prezzo né la quantità devono essere considerati inflazione perché non vi è alcuna prova che aumenti di prezzo o quantità causino inflazione.

Ciò vale anche per altre materie prime. Potresti chiederti quale sia la differenza qui e perché un calo dell'offerta dovrebbe essere considerato deflazione e perché la domanda dovrebbe essere considerata inflazione. Se pensi di avere il compito di indagare su ciò che sta succedendo, continua a leggere.

Il GSI si concentra su due aree di ricerca: "(a) la pertinenza delle informazioni recenti per i singoli acquirenti; e (b) il valore delle informazioni disponibili per gli investitori in merito allo stato del mercato dei metalli preziosi". Queste cose non sono cose su cui chiunque dovrebbe ricercare, ma questi sono gli argomenti su cui GSI si concentra. Ovviamente, se si considera che queste due cose sono "qualsiasi tipo di settore industriale" per quella materia.

A peggiorare le cose, le bobine XAU a maggio, gli acquirenti GLD faranno un'offerta? il prodotto è così cattivo, infatti, che è stato effettivamente estratto dal sito Web GSI a causa di lamentele sul fatto che il suo contenuto era "dannoso" per l'azienda. gli investitori.